RIEDUCAZIONE PELVICA PER L'UOMO

RIEDUCAZIONE PELVICA PER L'UOMO

Disturbi del pavimento pelvico maschile

I disturbi del pavimento pelvico nell'uomo esistono e nella maggior parte dei casi sono connessi a disturbi della prostata. I vari problemi che possono interessare quest’organo sono la prostatite, l’ipertrofia prostatica benigna e i tumori di vario genere.

Soprattutto negli ultimi due casi, l’aumento di volume della prostata porta una riduzione del lume dell’uretra e un aumento della pressione di chiusura, determinando una maggior resistenza all’urina in uscita dalla vescica. Per questi motivi spesso si arriva all’intervento chirurgico.

Risolvere l'incontinenza maschile

La maggior parte degli interventi alla prostata provocano per l’incapacità dell’uretra di resistere anche a minime pressioni all’interno dell’addome e della vescica. Di conseguenza sono tipiche le perdite durante gli sforzi (alzarsi o sedersi, sollevare un peso, spingere un oggetto…).

In questi casi è utile una riabilitazione pelvica per imparare a riconoscere i muscoli del pavimento pelvico selettivamente e a migliorarne la forza e la funzione. Queste nuove capacità e competenze poi verranno sfruttate nelle situazioni a rischio descritte prima. Un’adeguata riabilitazione pre intervento inoltre, mirata a rinforzare i muscoli del perineo, può ridurre sensibilmente il rischio di incontinenza nel periodo post operatorio.

Per maggiori informazioni CONTATTACI